Kbike - Analisi frizione antisaltellamento regolabile

Kbike ha presentato recentemente una evoluzione del suo collaudato gruppo frizione antisaltellamento dedicato alle Ducati con frizione a secco. Una innovazione interessante che è caraterizzata dalla possibilità di poter modificare l'intervento del sistema antisaltellamento senza smontare il piattello spingidisco o intervenendo su parti interne della frizione. Il nuovo gruppo frizione è stato sviluppato partendo dal modello già in produzione, senza però stravolgerne le caratteristiche salienti e quindi mantenendone invariate affidabilità e robustezza dell'insieme e, cosa non da poco, Kbike ha pensato ad un kit di upgrade che permette di aggiornare al nuovo sistema i gruppi frizione non regolabili. Fermo restando il concetto di funzionamento di un gruppo antisaltellamento, limitare l’eccesso di coppia frenante per mezzo di uno slittamento controllato dei dischi della frizione, in questo articolo troverete un'analisi di questo nuovo kit.

frizione antisaltellamento mollette 42

Questo è il cuore del nuovo sistema antisaltellamento e, grazie alla base di partenza comune, si tratta anche del kit di aggiornamento dei modelli con sistema di rientro del tamburo frizione dotato di molla a ragno. Il kit aggiornamento comprende:

  • tamburo frizione;
  • set molle di reazione;
  • rondelle di appoggio per le molle di reazione;
  • tre set di scodellini.

frizione antisaltellamento mollette 40

Questo è il kit frizione completo. Come da tradizione Kbike, viene fornito di tutto il necessario per il montaggio, compreso le viti per la campana, minuteria varia, viti scodellini, chiave speciale blocca frizione e doppio dado per consentire il montaggio su tutti i modelli Ducati. Anche la valigetta torna comoda, se non altro per riporre in modo ordinato il gruppo frizione smontato dalla moto!!

frizione antisaltellamento mollette 24

Il design del tamburo è stato rivisto per consentirgli di ospitare le sei molle di reazione che ne consentono il rientro al posto della molla a ragno. Queste sei molle si trovano a lavorare in posizione coassiale rispetto alle molle che lavorano sul piattello spingidisco, centrate dalle colonnette frizione. Le molle di reazione, verso l'interno del gruppo frizione, lavorano poggiando su dei rasamenti rettificati che scorrono sul tamburo quando quest'ultimo vene sospinto verso l'esterno e ruotato, nel momento dell'entrata in funzione del sistema antisaltellamento.

Dall'altro lato le mollette di reazione sono fermate dai nuovi scodellini frizione che...

frizione antisaltellamento mollette 29

... sono stati completamente ridisegnati per consentire di ospitare, in una cava interna, le mollette di reazione e sul bordo esterno le classiche molle frizione che lavorano sul piattello spingidisco. Potete notare la differenza fra gli scodellini standard ed i nuovi in questa immagine.

Come accennavo all'inizio dell'articolo, questo gruppo frizione (ed il relativo kit di aggiornamento) è dotato di tre set completi di scodellini. Ciascun set di scodellini, infatti, è strutturato con uno spessore interno differente in modo da poter precaricare in modo diverso le molle di reazione. Tre misure differenti: 1,7 - 1,85 e 2,1 mm per tre precarichi differenti. Miscelando opportunamente i tre tipi di scodellino (due opposti per tipo) è possibile variare ulteriormente il precarico delle mollette che spingono sul tamburo.

frizione antisaltellamento mollette 9

La scelta tecnica di montare le molle di reazione in modo coassiale rispetto alle molle dell piattello spingidisco, consente di poter variare il loro precarico semplicemente sostituendo gli scodellini, intervenendo velocemente e senza smontare le componenti interne della frizione.

Un sistema innovativo per rendere la frizione antisaltellamento regolabile e solo "diverso" per il sistema di richiamo del tamburo. Chiaramente, si tratta sempe di un prodotto dedicato ad un uso sportivo/racing e come tale deve essere montato e manutenzionato!! Direi che è da chiarire il concetto che il kit in questione è stato introdotto per rendere la frizione regolabile, non per sostituire il kit con molla a ragno che resta comunque in produzione in quanto si è dimostrato essere robusto ed affidabile... può essere interessante sapere nell'arco di un anno Kbike ha sostituito una decina di molle a ragno e, la metà di queste, sono state cambiate dopo circa 20.000 km di percorrenza in media...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookies Policy.