749 - 999 Modifica circuito radiatore

La serie SBK 749 - 999 ha introdotto un sistema molto razionale e funzionale nel circuito radiatore acqua. Le tubazioni in arrivo e per il radiatore, nonchè la valvola termostatica ed il sensore tmperatura acqua, sono stati raccolti in un unico componente che corre lungo il lato sinistro del cilindro orizzontale. La forma particolare di questo "distributore" ha permesso di risparmiare spazio e razionalizzare al massimo una zona del motore che resta nascosta dal supporto in plastica che alloggia la batteria e buona parte dell'impianto elettrico.

Dicevo: un sistema "molto razionale e funzionale"... ma per chi desidera montare un radiatore racing o, più semplicemente, alleggerire la moto di un chiletto abbondante con poca spesa, c'è la possibilità di farlo modificando il circuito acqua originale. Posso ancipare che nell'uso quotidiano non si hanno particolari vantaggi (oltre al già citato alleggerimento) ma nell'uso in pista le temperature sono rimaste più basse e controllate. A parità di tipologia di guida, pista e temperature ambientali il guadagno netto è stato di una decina di gradi!!


La modifica che ho eseguito era nata proprio dall'aver preventivato il montaggio di un radiatore racing (risultato essere esagerato per le mie esigenze e quindi smontato!!) e dal voler alleggerire la moto. Le operazioni preliminari da effettuare sono:

  • smontaggio carene;
  • rimozione batteria e supporto impianto elettrico;
  • svuotamento circuito di raffreddamento;
  • rimozione tubi radiatore/distributore.

Vi consiglierei anche di rimuovere l'airbox ed il farfallato dalla moto per semplificarvi di molto il posizionameto della valvola termostatica. Rimosso il "contorno" sarà quindi possibile smontare il distributore che è trattenuto in posizione da tre viti con testa esagonale femmina da 5 mm. (indicate con la lettera A nell'immagine). Il tubo che porta l'acqua al distributore dalla testa verticale potrà restare attaccato a quest'ultima, mentre il tubo che porta l'acqua alla pompa acqua dovrà essere rimosso completamente. Nella stessa immagine ho evidenziato con il numero 7 il sensore temperatura acqua che dovrà essere rimosso dal distributore per poterlo poi riutilizzare. Con il numero 8 è evidenziata la valvola termostatica che è ricavata di pezzo nel distributore... lasciatela dove si trova!


Questo è lo schema della modifica al circuito di raffreddamento. La numerazione delle varie parti è stata mantenuta anche nelle immagini successive per semplificare la trattazione. Il particolare n. 10 (riquadrato in verde nell'immagine) è un componente che può essere omesso in caso si modifichi il circuito mantenendo il radiatore originale.

Modifica circuito radiatore 749 999 25

1. pompa acqua;

2. acqua diretta alla base cilindri (fredda);

3. acqua proveniente dal radiatore (fredda);

4. radiatore acqua;

5. acqua in arrivo al radiatore (calda);

6. raccordo con snsore temperatura acqua;

7. sensore temperatura acqua;

8. valvola termostatica;

9. acqua in arrivo dalle testate (calda);

10. raccordo optional (per radiatore racing);

11. raccordo acqua in ingresso testa orizzontale.

Analizzando lo schema, appare evidente che andranno reperiti alcuni particolari per poter efettuare la modifica che, comunque, rimane ampiamente reversibile. Anzitutto la valvola termostatica. Questa la si trova facilmente nel mercato dell'usato: è la valvola termostatica utilizzata sui motori Desmoquattro, serie SBK e ST.


Nel cercarla usata, prendetela completa con il set di tubi che potrete riutilizzare per effettuare la modifica. Nell'immagine a sinistra, si può notare il racordo piegato a 90 gradi in uscita dalla vavlola. Su questo raccordo andrà montato il tubo collegato alla testa verticale e che avete lasciato montato sulla moto al momento dello smontaggio del distributore.


Modifica circuito radiatore 749 999 2Un altro componente necessario è il raccordo che ospiterà anche il sensore temperatura acqua. Anche questo è reperibile on-line a prezzi ragionevoli. Questo raccordo dovrà avere gli imbocchi per i tubi da 28 mm. di diametro.

Molto probabilmente non troverete dei raccordi già pronti con l'innesto filettato da 12x1,5 adatto alla filettatura del sensore temperatura acqua standard... passata di maschio e filettatura modificata in un attimo!!


Modifica circuito radiatore 749 999 2Altro componente fondamentale per la modifica è il raccordo acqua della testata orizzontale. Questo raccordo è utilizzato di serie sul Monster S4R Testastretta. Non è facilmente reperibile usato, ma in compenso è facilmente replicabile utilizzando una lastrina di acciaio ed un tubetto da saldarci sopra. Le misure potrete facilmente ricavarle stampando l'immagine con la silouette del raccordo disegnato su carta millimetrata.

Modifica circuito radiatore 749 999 2Modifica circuito radiatore 749 999 2


Il raccordo numerato con il numero 10 nello schema del circuito, serve per collegare il tubo di mandata al radiatore con l'eventuale vaschetta di compenso con tappo pressurizzato che si utilizza per i radiatori racing. Non volendo spendere un patrimonio con un preziosissimo tubo di derivazione prettamente racing, mi sono messo alla ricerca di qualcosa che potesse tornare utile e di provenienza "automotive"... beh, è saltato fuori un raccordo con imbocchi da 28 e sfiato centrale inclinato a 90 gradi proprio come lo cercavo. Non esattamente di provenienza automotive ma quasi: motori Lombardini!! Codice ricambio ED0093055090-S.


Ora, analizzando le immagini del nuovo circuito montato sulla moto, penso che potrà essere più chiaro individuare le varie parti ed i passaggi dei tubi. In pratica si è sfruttato uno spazio normalmente vuoto per posizionare la valvola termostatica. Particolare il tubo ad U che risale dal raccordo della testa orizzontale verso la termostatica, in modo da inombrare meno spazio possibile. Come potete notare il raccordino per poter eventualmente utilizzare un serbatoio di compenso per radiatori racing è stato mantenuto.

1. pompa acqua;

2. acqua diretta alla base cilindri (fredda);

3. acqua proveniente dal radiatore (fredda);

4. radiatore acqua;

5. acqua in arrivo al radiatore (calda);

6. raccordo con snsore temperatura acqua;

7. sensore temperatura acqua;

8. valvola termostatica;

9. acqua in arrivo dalle testate (calda);

10. raccordo optional (per radiatore racing);

11. raccordo acqua in ingresso testa orizzontale.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookies Policy.