Giosef Costa's Ducati MS4R 996 MY2005

Vista DxQuesta è la storia della mia prima Ducati: il tutto nasce dal fatto che la Panda 1000 che uso per andare al lavoro, quella della mia fidanzata, è sempre stata affetta da sbalzi di minimo. In pratica se ti fermavi al semaforo la macchina cominciava ad andare su e giù di giri da sola, a volte anche fino al limitatore. Abbiamo provato a sostituire il corpo farfallato, il sensore di pressione assoluta, ma niente. La macchina va sempre peggio e mi serve per andare al lavoro. Decidiamo di farci dare un prestito per sostituirla. Ce lo danno, ma io quella sera vado a casa, accendo la panda, sento che si stabilizza il minimo e apro il cofano. Stacco il connettore del motorino passo-passo e da quel giorno la macchina non ha più avuto problemi! Probabilmente la centralina non sentiva il sensore e continuava a mandare ad intermittenza il segnale di aprire e chiudere il condotto dell'aria automatica. Così con i soldi che avevo, ho deciso di prendermi la mia prima moto. I miei fratelli (più giovani) hanno sempre avuto una predilezione per le moto giapponesi e supersportive, mentre io cercavo una moto originale, che pochi hanno e che fosse caratterizzata da soluzioni tecniche originali. Ducati fu la mia prima scelta, ma purtoppo per il mio budget poche erano le moto messe discretamente, finchè mi sono imbattuto nell'annuncio di questo S4R rosso e bianco, stupendo, e immacolato. Non aveva un graffio, le forcelle erano apposto, sembrafa che non fosse mai stato usato! Presi la macchina e mi diressi a Magreta di Formigine, terra vicina a Maranello, in una piccola officina del posto ma conosciuto da molti (Duilio Moto), e il mio Monster era vicino ad un bellissimo 998R preparato. Da li fu amore a prima vista. Mi piace molto il carattere "gestibile" ma allo stesso tempo esuberante. Hai la sensazione di avere collegata alla mano destra la ruota posteriore. La ciclistica sincera e la posizione di guida comoda ma allo stesso tempo sportiva, il suono della frizione a secco e la coppia che non finisce mai sono le caratteristiche più belle del Monster. Quest'inverno gli ho regalato scarico completo e adesso ha una voce entusiasmante. Il Desmoquattro ai bassi ha una voce cupa e profonda, per poi diventare rauco e cattivo all'alzarsi del regime di rotazione! Entusiasmante! In seconda si alza di acceleratore... per non parlare della velocità massima rilevata allo strumento: 260km/h a 9000rpm (ne aveva ancora un pò). Ora il mio sogno è, finito di pagare questa, affiancarla ad un bel 996 o 998 R o S, e mantenere il Monster così (salvo poche modifiche di finitura) per mantenerne il carattere originale.


SCHEDA TECNICA
Ciclistica Motore Estetica
  • Monoammortizzatore Ohlins

  • Scarico completo Termignoni da 50 mm. con silenziatori DX/SX
  • Filtro aria DP
  • Centralina con mappatura personalizzata
  • Frizion antisaltellamento Kbike
  • Fresatura copri pignone e verniciatura nero opaco
  • Accorciamento codino originale di 10cm per rimanere a filo dei terminali e snellire la linea
  • Costruzione da alluminio pieno del cavallotto reggi pompa frizione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookies Policy.