Gioco valvole Testastretta

Come anticipato nell'articolo relativo alla misurazione del gioco valvole dei motori Testastretta (lo trovate a questo LINK) si lavora sempre e solo su un cilindro alla volta posto al PMS in fase di scoppio. Ricapitolando, sommariamente la sequenza di lavoro sarà:

  • si porta il cilindro verticale al PMS in fase di scoppio, si fermano le pulegge del cilindro orizzontale. Si sfilano le cinghie e si lavora sulla testata verticale.
  • Terminato il lavoro sulla testata verticale, si rimontano le cinghie tensionandole sommariamente, si porta il cilindro orizzontale al PMS in fase di scoppio.
  • Si smonta solo la cinghia del cilindro orizzontale e si lavora sulla relativa testata.
  • Si rimonta la cinghia del cilindro orizzontale e si procede quindi ad una corretto tensionamento cinghie distribuzione.
I castelletti degli alberi a cammes sono trattenuti in sede da 4 viti speciali con testa esagonale maschio da 12 mm. E' estremamente importante che si prenda nota della posizione originaria di ciascuna vite in modo da poterla riposizionare nella stessa posizione in sede di montaggio.
Smontate le viti di ritegno si potranno sfilare i due castelletti degli alberi a cammes. E' sufficiente qualche colpetto con il mazzolo di gomma per riuscire a smuoverli e quindi agevolmente smontarli dalla loro sede. Anche in questo caso si deve prestare la massima attenzione alla loro posizione originaria. E' importante riuscire a sfilare i castelletti tenendoli il più possibile paralleli al piano testata in modo da non deformare o rovinare le rispettive boccole di centraggio che resteranno innestate nel corpo della testata.

I due tappi di chiusura delle estremità degli alberi a cammes molto probabilmente resteranno incollati nella loro parte inferiore, a contatto con il blocco della testata. Notate il loro posizionamento, infilati nelle sedi fino a che la loro faccia esterna arrivi a filo dell'invito ricavato all'inizio della loro sede stessa.
I tappi possono essere rimossi semplicemente a mano, sfilandoli dalle loro sedi. Obbligatorio pulire ed asciugare da sporcizia ed olio residuo tutta la zona!!

Un particolare dell'asse degli alberi a cammes. Potete notare che ciascun albero a cammes è punzonato con delle pratiche indicazioni. La prima sigla indica la posizione dell'albero a cammes, la seconda la tipologia; avremo quindi:

  • OS - 3G => (testata) Orizzontale Scarico - 3G
  • OA - 3G => (testata) Orizzontale Aspirazione - 3G

Viceversa, per il cilindro verticale avremo:

  • VS - 3G => (testata) Verticale Scarico - 3G
  • VA - 3G => (testata) Verticale Aspirazione - 3G
Ecco sfilati dalle loro sedi gli alberi a cammes completi delle pulegge e dei paraoli di tenuta. Una accurata pulizia dall'olio di tutta zona sottostante permetterÅ• di lavorare in modo pulito e preciso. Come ripetuto più volte, segnate con cura la posizione originale di ciascun componente!!

In questa fase non mancate di verificare lo stato di ciascun bilanciere e di albero a cammes. Le superfici cromate dei bilancieri devono apparire uniformi e prive di crepe, segni di strisciamento profondi e decementificazione. Anche gli alberi a cammes dovranno presentare le faccie di lavoro assolutamente uniformi e prive di crepe, segni di strisciamento profondi e decementificazione.

Verificate anche che non ci siano segni di grippaggio o solchi sulle superfici rettificate ove scorrono gli alberi a cammes (e di conseguenza la zona di lavoro degli alberi a cammes stessi). Un eventuale danno in queste zone porta inevitabilmente alla sostituzione del componente.
Ecco finalmente in vista i due registri valvola! Mettete della carta nella zona sottostante il bilanciere di chiusura, in modo che se sfugge qualche componente questo resti in vista e facilmente recuperabile.
Semplicemente alzando il bilanciere di apertura, sarÅ• possibile sfilare il relativo registro valvola. Possibile che resti "incollato" a causa del velo d'olio presente fra i due registri: un pò di pazienza e l'utilizzo di una pinza a becchi sottili risolve il problema.

Ora si dovrà abbassare il bilanciere di chiusura. La molla che lo trattiene in posizione ha un carico modesto ed è possibile vincerne la forza facendo leva con una barretta di alluminio sul bilanciere. Abbassando il bilanciere di chiusura si riesce quindi a spostare verso il basso il relativo registro lasciando in vista i due semianelli, recuperabili utilizzando un giravite con la testa calamitata. Procedete con la massima attenzione per evitare di far cadere i due semianelli all'interno del vano distribuzione. Entrambi i semianelli possono essere mantenuti se in ottime condizioni - privi di venature, deformazioni apparenti, schiacciature, ecc. - , nel dubbio devono essere sostituiti con nuovi... anzi, visto che ci si trova comunque a smontarli, la loro sostituzione "d'ufficio" direi che sarebbe quantomeno opportuna!!
Sfilato i semianelli ed il bilanciere di chiusura lo stelo valvola resta libero. Avendo portato il pistone al PMS il fungo si fermerà sulla testa del pistone. La porzione di stelo che resta "in vista" è comunque sufficiente - abbassando il bilanciere di chiusura -
I registri valvola ed i semianelli possono essere acquistati - di pregevole fattura e materiali superlativi - on line dalla EMS oppure come normali ricambi presso la rete ufficiale Ducati.

I registri di chiusura andranno presi quasi sicuramente nuovi, mentre i registri di apertura potranno essere "ripresi" nelle dimensioni, andando a smerigliare dalla superficie di contatto con il bilanciere i centesimi in eccesso per ripristinare il corretto gioco di funzionamento.

La stessa cosa sarà possibile (anzi, consigliabile) fare, acquistando un bilanciere di chiusura di un centesimo più grande del necessario.
Per riprendere le dimensioni di un registro, si dovrà disporre di un piano in metallo rettificato, carta abrasiva fine (grana 800 - 1000) e alcune gocce di olio motore.

Fissata con cura la carta abrasiva al piano rettificato, ungetela leggermente con dell'olio motore. Su questa superficie si deve far percorrere al registro (sfregandolo sulla superficie di lavoro con il bilanciere) un percorso ad "otto" tenendo una pressione il più possibile costante e perpendicolare al piano ed ogni "otto" percorso, ruotare il registro sul suo asse di mezzo giro.
Si potrà riprendere la misura del registro smerigliando diversi centesimi di materiale (anche fino ad un decimo di millimetro). Questa manovra sarà utilissima per ottenere dei giochi valvola veramente a misura.
Si procede quindi al montaggio del registro di chiusura, facendolo scorrere sul gambo valvola, tenendo il bilanciere di chiusura abbassato. Inserite quindi i due semianelli. Potrà tornare utile ungerli leggermente con del grasso multiuso in modo da riuscire a tenerli fermi nella cava dello stelo. Rilasciate quindi lentamente il bilanciere di ciusura guidando - per quanto possibile - il registro di chiusura nel suo portarsi in posizione e bloccaggio sui semianelli. Una volta lasciato libero il bilanciere di chiusura, date un colpetto al bilanciere, nella zona e verso indicate dalla feccia, con un mazzolo di gomma in modo da far assestare a modo i semianelli.
Se il posizionamento è andato a buon fine, la parte superiore del registro di chiusura dovrà trovarsi pressocchè a filo con la parte superiore della valvola. Ora si potrà inserire il registro di apertura ed abbassare il relativo bilanciere.
Inizia ora la fase di montaggio. Mettete su ciascuna zona impegnata dai castelletti degli alberi a cammes contrassegnata dalla lettera A un filo di pasta per guarnizioni. Ungete le zone contrassegnate con la lettera B - e conseguentemente anche sulla zona speculare del castelletto - dell'olio graffitato.
Riposizionate quindi gli alberi a cammes in modo tale che siano rispettati i riferimenti presi precedentemente su puleggia e testata. Ponete massima attenzione a che il paraolio di tenuta sito dietro ciascuna puleggia sia infilato in sede in modo il più possibile perpendicolare al piano del coperchio punterie. La sede è chiaramente molto precisa e facendo la dovuta attenzione si posizionerà correttamente da solo.
Anche i tappi dall'altra estremità dovranno essere posizionati con cura nella sede della testata, seguendo una procedura analoga a quella dei paraolii. Eventualmente si potrà verificare il loro posizionamento (con la faccia esterna parallela e a filo della faccia laterale della testata) con una barretta rettificata una volta impuntato il castelletto degli alberi a cammes.
Procedete ad una nuova misurazione dei giochi valvola. Se avete sostituito i semianelli probabilmente risulteranno sfasati a quanto vi aspettavate! Questo perchè i nuovi semianelli tenderanno a far diminuire il gioco del bilanciere di chiusura. Ecco spiegato perchè sui manuali officina sono riportate le misure "di montaggio" e "di controllo". I valori "di montaggio" (necessariamente più stretti come valori) potranno essere comunque rispettati in questa fase, il funzionamento stesso del motore farà assestare la distribuzione in pochi cicli di funzionamento portando i giochi ampiamente nel range previsto per i valori di controllo.
Ora si potranno rimontare i castelletti degli alberi a cammes. Una volta ben posizionati, ungete con del grasso al bisolfuro di molibdeno le filettature delle viti di tenuta e serrateli inizialmente a 10NM. Serrate prima le due viti interne e poi le due esterne. Attendete alcuni istanti e quindi effettuate il serraggio finale a 22,5NM. Effettuate quindi il montaggio e tensionamento cinghie rispettando e collimando i riferimenti presi in un primo momento. Ruotate a mano le pulegge: le camme dovranno girare liberamente sino al momento che andranno ad impegnare i bilancieri. Se non fosse così vuol dire che si ha uno o piuù bilancieri "puntati" a causa di un registro valvola troppo spesso. In questo caso non resta che rimisurare, smontare, correggere e rimontare!!

Come anticipato, si lavora sempre su un cilindro alla volta posto al PMS in fase di scoppio. Effettuate i lavori anche sull'altro cilindro (l'orizzontale). Effettuate quindi il montaggio e tensionamento cinghie rispettando e collimando i riferimenti presi in un primo momento. Fate compiere almeno due giri all'albero motore. Verificate quindi nuovamente che i riferimenti presi siano collimati. Non sarebbe sbagliato verificare nuovamente i giochi valvola per controllare che tutto sia a posto...

Mettete su ciascuna zona impegnata dai castelletti degli alberi a cammes contrassegnata dalla lettera A un filo di pasta per guarnizioni per garantire la tenuta del coperchio punterie. Montate quindi il coperchio punterie tirando le sei viti a 10NM seguendo un ordine diagonale incrociato.

Effettuate le operazioni di rimontaggio del resto delle parti (serbatoio, carene, radiatore acqua, carico olio, ecc.) accendete il motore e portatelo alla temperatura di esercizio. Non si dovranno sentire rumori o ticchettii anomali provenire dalla testata. Eventualmente, sentiate questi rumori, anche durante la fase di riscaldamento, fermate immediatamente il motore e, una volta raffreddato, procedete nuovamente ad un controllo del gioco valvole. Come norma, è meglio avere il gioco valvole leggermente "lasco" piuttosto che tirato.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookies Policy.