Messa in fase motori Desmodue/DS/EVO

Iniziamo col dire che già portare la fase meccanica a quanto previsto da manuale ha una svolta "tangibile" sia sulla regolarità di funzionamento del motore che sulle prestazioni in generale: minimo bello regolare, erogazione piena e potenza. Niente miracoli, chiaro, ma la differenza fra un motore "quasi in fase" ed uno "in fase" si sente. Le tolleranze previste da Ducati permettono un discreto margine, ma provate a metterlo a punto come si deve e poi mi direte!
I motori Desmodue hanno un solo albero a cammes in testa, quindi andando a sistemare la fase - ad esempio - della valvola di scarico, porta un automatico aggiustamento anche della valvola di aspirazione, a meno di (mai visti) madornali errori di costruzione dell'albero a cammes. Per puntiglio potrete verificare entrambe le valvole ma, vi assicuro, è inutile.

E' possibile anche andare a modificare leggermente le fasi meccaniche, anche su motori stradali, per cercare il pelo o enfatizzare un minimo l'erogazione desiderata, ma questo è un altro discorso... intanto vediamo di metterlo a punto!!

NOTE:

  • L'esempio è riportato su un generico motore Desmodue, ma con un minimo di differenze, è applicabile anche aiDesmodue DS/EVO.
  • Non sarebbe male studiarsi le fasi del motore prima di andare a metterci le manacce sopra, utilizzando il file PDF che vi avevo descritto in questo articolo: LINK.
  • Chiaramente stiamo parlando di un motore al quale si è appena fatto un gioco valvole come si deve e si stà lavorando con cinghie nuove.
  • La procedura implica l'avere le pulegge regolabili. In particolare, sui vecchi modelli sprovvisti è possibile montare quelle dei motori più recenti.
  • Non avere le pulegge regolabili significa armarsi di chiavette sfasate ed una pazienza e tempi esagerati... sinceramente non ne vale la pena: meglio investire qualcosa in un kit di supporti in acciaio alleggeriti e pulegge regolabili in ergal!

IMPORTANTE:

  • La fase è corretto leggerla anando a tensionare le cinghie almeno un 30% in più di quanto previsto, in modo da avere una risposta più rigida e precisa da tutta la distribuzione.

 

Si inizia portando il cilindro dove si stà lavorando al PMS in fase di scoppio, utilizzando un cerchio goniometrico calettato sull'albero motore per poter poi apprezzare la lettura della fase:

 

Si deve quindi andare a leggere l'alzata di 1 mm. della valvola su cui stiamo andando a lavorare e di conseguenza verificare il valore angolare corrispondente della posizione dell'albero motore. Per fare una lettura precisa il più possibile dell'alzata, si dovrà anzitutto azzerare il gioco valvola in apertura con uno spessimetro e quindi andare a montare un comparatore in modo tale che la sua asta sia il più possibile in paralleo con lo stelo valvola.

Con gli strumenti da officina ufficiale è facile... ma si spendono soldi per attrezzature che si usano una volta ogni tanto e specifiche per una determinata funzione, ecco come mi sono arrangiato con attrezature che possono tornare utili anche per altre spippolate...Staffa ad L in acciaio, bella robusta e stabile, fissata a due viti di montaggio del cappellotto...

 

... alla quale ho fissato un braccio regolabile di un supporto comparatore, smontato dalla base magnetica, e quindi il mio bel comparatore, posizionato con l'asta il più possibile parallela allo stelo valvola.

 

Per azzerare il gioco valvole si utilizza una adeguata lama di uno spessimetro, messa in modo tale da andare a far lavorare anche il tastatore del comparatore. La lama dello spessimetro NON deve essere inserita a forza, l'ottimale sarebbe mettere una lama (o più lame) come se si stesse verificando il gioco valvole, in modo che non si riesca assolutamente a vincere la resistenza della molla di richiamo della valvola e quindi a sfalsare la lettura della alzata.

 

Azzero quindi il mio bravo comparatore, lasciandogli una lettura "precaricata" di almeno 2 - 3 mm (indicata dal quadrante con la lancetta piccola) in modo da avere un comodo range di lettura del comparatore.

 

In questo esempio, stò verificando la fase di ua valvola di aspirazione. Inizio a ruotare l'albero motore - molto lentamente - in senso antiorario, come stesse girando quando funziona. Ruotando l'albero motore, tengo sempre un occhio puntato sul quadrante del comparatore, per verificare quando la lancetta inizia a spostarsi. Partendo dal PMS in fase di scoppio, dovrete fare quasi un giro completo prima di vedere la lancetta del comparatore iniziare a muoversi (mi pare evidente).

Ad un certo punto, la lancetta inizierà a muoversi: fermatevi quando apprezzerete uno spostamento di 1 mm., equivalente quindi alla alzata di 1 mm. prevista da Ducati per verificare la fase meccanica.

 

Andiamo quindi a leggerci il valore angolare dell'albero motore corrispondente a questa posizione dell'albero a cammes.

29 gradi prima del PMS. Mettiamo il caso che io invece voglia portarlo ad essere di 27 gradi prima del PMS. Vado a ruotare l'albero motore in senso antiorario, sino a leggere il valore angolare desiderato, tenendo sempre un occhio sul quadrante del comparatore. Ruotando l'albero motore, ruoterà conseguentemente anche l'albero a cammes e quindi si andrà a variare la lettura dell'alzata.

Dalla posizione dalla quale stiamo partendo, ruotando l'albero motore in senso antiorario avremo una variazione del valore che leggeremo sul quadrante del comparatore (apriamo di più la valvola).

 

Tornando in pieno al nostro esempio, ruotando quindi l'albero motore in senso antiorario, si andrà a spostare la lancetta del comparatore aumentando il valore dell'alzata valvola che, non risulterà più di 1 mm. ma di 1 - x mm.. Ruotiamo quindi l'albero motore sino ad ottenre i nostri 27 gradi.

 

Ora dovremo riportare la valvola ad avere la sua alzata di 1 mm., andando a ruotare convenientemente l'albero a camme. Le foto che seguono sono prese da un motore DS 1000, che ha le pulegge regolabili simili a quelle dei motori di cilindrata minore, questo perchè sul motore delle foto sopra ho invece delle pulegge speciali in ergal (diverse completamente...). Tornando a noi: vi consiglio di fermare la puleggia con una chiave specifica (questa è stata presa on-line dalla corsairindustries) oppure utilizzare una chiave adattata per l'occasione.

Prendete quindi una chiave a settori adatta a lavorare sul dado speciale della testa dell'albero a camme.
Tenendo fermo l'albero a cammes grazie alla chiave a settori, andate ad allentate le tre viti con testa Torx che tengono in posizione la puleggia sulla flangia, allentandole giusto il minimo necessario a chè non siano strette da non riuscre a svitarle a mano senza forza. Assicurandovi di tenere la puleggia in posizione, cosa verificabile anche da un improbabile spostamento dell'abero motore (controllate l'indice che indica il valore angolare sul cerchio goniometrico), andate a ruotare con la chiave a settori l'albero a cammes. L'albero a cammes offrirà una minima resistenza alla ruotazione, data più che altro dall'attrito fra flangia (fissa sulla camma) e puleggia.

Nel nostro caso, avendo ritardato di 2 gradi l'apertura della valvola, avremo causato un aumento dell'alzata letta sul comparatore. Chiaramente, per portare il valore dell'alzata alla lettura prevista di 1 mm. si dovrà far ruotare l'asse a camme in senso orario (le camme ruotano in senso inverso rispetto all'albero motore...) guardando la puleggia come in foto.Una volta portata l'alzata valvola al valore di 1 mm., serrate nuovamente le tre viti della puleggia. Sfilate quindi la chiave a settori e tirate le tre viti a 10-11 NM. Ruotate quindi l'albero motore in senso orario sino a tornare al PMS in fase di scoppio e quindi verificate nuovamente la fase, in modo da accertarvi che abbiate una alzata di 1 mm. al valore angolare dell'albero motore che desideravate.

Il lavoro andrà effettuato per ciascun cilindro, portando i valori angolari a quanto desiderato. Si deve operare sempre con un gioco valvole perfetto. Normalmente accade che verificando la fase di apertura e di chiusura valvola, si abbiano effettivamente meno gradi di fase del previsto: è dovuto alle tolleranze di lavorazione. Il momento più importante è quando la valvola si apre e dà inizio alla fase, la chiusura è la conseguenza di questo "inizio", quindi in sede di messa a punto cercate di lavorare sempre sul valore angolare che si ha in apertura valvola.

Per i corretti valori di fase da applicare ai motori Desmodue/DS/EVO, potete consultare questo articolo: analisi sostituzione alberi a cammes.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookies Policy.